Mojo 3

La potete chiamare la sorellina della Mojo HD3 o la nipote della Mojo SL/SL-R. In ogni caso, è una gran bici.

La Mojo 3 condivide lo stesso DNA con la HD3. Dove la HD3 è grossa e massiccia, la Mojo 3 è leggera e tirata. Il dw-link di ultima generazione garantisce alla bici eccezionali prestazioni sia in salita che in discesa.

Bassa, lunga ed aperta ne descrive la geometria al meglio, con il bonus aggiunto di un carro estremamente corto. In particolare, non è così aperta che solo pochi pro di Coppa del Mondo di Downhill possono usare appieno le sue capacità. La bici è agile ma al tempo stesso incredibilmente performante.

La Mojo 3 è anche dotata di carro Boost, questo per garantire una maggiore rigidità complessiva del posteriore (ruota e telaio). Un evoluta lavorazione del carbonio rende il telaio rigido come la HD3 ma fermando la bilancia a 2.47Kg (con ammortizzatore, in taglia media). Il Boost ci ha inoltre permesso di alloggiare copertoni da 2.8” avere un fodero basso di 425mm e l’opzione di poter montare un deragliatore 2X.

Nel tab “Ruote & Gomme” approfondiamo l’argomento copertoni e ruote per questa bici, poiché riteniamo che è qui che si trova l’area di maggior cambiamento.

Intervista a Colin Hughes sulla Mojo 3

  • Caratteristiche della Mojo 3

    • Compatibile con copertoni 27.5" o 27.5" Plus utilizzando un solo set di ruote
    • Boost 148 post./Boost 110 ant.
    • 130 mm di escursione posteriore
    • dw-link di 5° Generazione
    • Con un solo paio di ruote è compatibile con copertoni Standard o Plus.
    • 27.5+ (650B+) compatibile, Schwalbe o Maxxis 2.8”
    • Peso telaio 2.47 Kg compreso ammortizzatore
    • 66.8º di angolo sterzo con forcella Pike Boost 140mm
    • Altezza BB al sag uguale sia con copertoni B+ che Standard
    • Compatibile con trasmissioni 1x o 2x
    • Compatibile ISCG 05 con adattatore removibile
    • Movimento Centrale filettato 68mm
    • Passaggio cavi super versatile con passaggio per reggisella interno
    • Protezione downtube in policarbonato inclusa

    Colorazioni

    Nero Rosso

    Mojo 3 Rossa Plus
    MoJo 3 Caste Falls Creek
  • La tecnologia delle sospensioni, le performance della trasmissione, le tecnologie dei materiali e la costruzione dei telai in carbonio hanno fatto enormi progressi negli ultimi anni. Tutti noi che andiamo in bici ne abbiamo tratto un gran beneficio.

    L'ultima area di innovazione, quella secondo noi più eccitante, sono le ruote e gomme. E' anche l'argomento principale di questa nuova bici, per questo gli abbiamo dedicato un tab apposito qui sopra. Per tutte le altre innovazioni nella Mojo 3 puoi leggere qui sotto. Oppure semplicemente leggi la frase di Mike Levy di Pinkbike:

    Siiiiick!
    Mike Levy, pinkbike.com

    E se vuoi qualcosa di più ti offriamo questa:

    It’s like a switchblade covered in Velcro. Razor-sharp handling meets ridiculous levels of traction and control. It’s dumbfounding, actually.
    Vernon Felton, veteran journalist, writing for Adventure Journal

    Serie Sterzo

    Utilizziamo tubi sterzo conificati su tutti i nostri telai per la grande rigidità e precisione che conferiscono nella guida. Una delle novità in questa zona che trovate sulla Mojo 3 è la nuova serie sterzo inferiore ZS56 che permette un’aumento della distanza tra tubo orizzontale e tubo obliquo a tutto vantaggio della robustezza senza tuttavia un aggravio di peso. Particolarmente importante per taglie S ed M.

    Potete ovviamente utilizzare diverse serie sterzo Cane Creek o la Chris King InSet 2 headset.

    Tubo Sterzo

    Passaggi cavo

    Passaggio cavi

    Ci sono tantissime possibilità per il passaggio cavi. Potete utilizzare guaina intera o interrotta. Nella seconda ipotesi risparmierete circa 55 gr su set utilizzando i nostri fermacavo specifici. Il nostro reggisella di serie è il KS LEV Integra, ma potete anche fare passare un cavo per il reggisella sul top tube se non utilizzate un deragliatore top pull.

    I deragliatori anteriori non sono morti

    Se guardate bene sotto la biella superiore sul retro del tubo sella, noterete una piccola piastra di alluminio avvitata. E’ un coperchio che rimpiazza il nostro supporto deragliatore direct mount. Se utilizzate una trasmissione 1X lasciate quella piastrina, se volete usare  XTR 2X o XT 2X, c’è un elegante e pulito supporto deragliatore per voi.

    Movimento Centrale filettato

    La scatola movimento centrale è una BSA 68 filettata con compatibilità per ISCG. Ogni telaio è consegnato con un adattatore che vi permette di montare un guida catena se lo vorrete.

    Protezione down tube in policarbonato

    Se siete soliti girare in zone particolarmente rocciose abbiamo disponibile la protezione per il down tube in policarbonato che aumenta la protezione del vostro telaio.

    Portaborracce accessibile

    Anche sulla Mojo 3 c'è spazio per una borraccia nel triangolo e anche sotto il downtube per le taglie Large ed XL. Consigliamo ovviamente un portaborraccia con accesso laterale tipo l’Arundel.

    100% boost

    La Mojo 3 è la prima IBIS 100% Boost. Carro e forcella a battuta maggiorata per dare rigidità alle ruote e sfruttare al massimo l’efficenza delle sospensioni.

    Boostd
  • TRACTION FOR DAYS
    The Angry Singlespeeder, MTBR.com

    Gomme

    La prima cosa che molti noteranno è che utilizziamo gomme plus sulla bici. Quello che non è immediatamente evidente è che potete usare anche copertoni standard da 27.5”. In altre parole, potete scegliere una normale gomma o un copertone plus da 2.8 e avere un solo telaio e paio di ruote.

    Se un rider vuole un setup veloce/leggero o dove abita c’è trazione più che sufficiente, una gomma da 2.2-2.4 sarà l’ideale. Inoltre, i copertoni larghi non sono a loro agio nel fango più appiccicoso, togliete le gomme plus. Avrete tantissima luce per i vostri più sottili spike da fango, usando le stesse ruote. Tutti i nostri test iniziali sono stati fatti con gomme da 2.35/2.25 e pensiamo che la bici sia fantastica.

    Avete bisogno di qualcosa un po’ più massiccio? Abbiamo lavorato insieme a Maxxis per realizzare un copertone specifico per cerchi a canale largo, ed hanno introdotto la Minion DHF WT 2.5.  Per i nostri cerchi con canale interno da 35mm (741/941), questo è il pneumatico che stavamo aspettando. I fianchi sostengono molto di più e la confidenza in curva aumenta immensamente. Su queste gomme abbiamo raidato ovunque dai nostri familiari trail locali a giornate intere a Downieville e Tahoe e ne siamo super felici. Notate che la Mojo 3 sarà disponibile con 3 opzioni di copertone, coloro che vivono in terreni rocciosi probabilmente vorranno i più massicci Minion.

    Gomme

    Perchè non una 29”?

    Diverse persone ci hanno chiesto perché non abbiamo reso questa bici compatibile con le ruote da 29”. Questa è un ottima domanda che ha bisogno di una risposta dettagliata.

    Nel 2014 abbiamo iniziato un progetto che rendesse la Ripley una bici sia 29” che 27.5 Plus, poiché si supponeva che le gomme Plus avessero lo stesso diametro esterno di una gomma da 29”. Poi arrivò la realtà. Quando abbiamo ricevuto i primissimi campioni di gomme Plus, le abbiamo misurate e scoperto che i copertoni erano più piccoli di quanto dichiarato dalle aziende produttrici. Passando al test sul campo delle gomme Plus, quelle che ci sono piaciute erano esclusivamente le più piccole.

    Poi arrivò la realtà.
    Scot Nicol, Fondatore di Ibis, descrivendo la misurazione reale delle gomme Plus

    Una cosa della quale non si è parlato molto è che le gomme devono avere il proprio sag, che è una misura reale alle nostre pressioni preferite (12 psi per Roxy, 14 per Colin, 16 per i più pesanti e 18 per i bisonti). Quando si misura l’altezza statica del movimento centrale, è di poco più alto con le gomme plus da 2.8. Quando misuri l’altezza del BB con il tuo peso sulla bici, questa è la stessa di una gomma 27.5 da 2.3”.

    Quando abbiamo realizzato che lo scenario reale era diverso da quello teorico, abbiamo deciso di non convertire la Ripley ma al contrario guardare al telaio della Mojo 3. La bici lavora realmente bene con gomme 27.5 “normali”, il che significa che puoi scegliere diverse sezioni di gomma usando lo stesso paio di ruote senza dover apportare modifiche a telaio o forcella. E’ un bel vantaggio. E le gomme da 2.8 Plus alzano decisamente l’asticella.

    Da notare che le 27.5” sezione 2.8 sono un pollice (2,54 cm) più piccole delle gomme da 29”. Per poter alloggiare delle gomme da 29” avremmo dovuto allungare di molto il carro. La Mojo 3 gode di un carro di soli 425mm (16.7”). Pensiamo sia probabilmente la bici Plus con il carro più corto sul mercato. In conclusione pensiamo che sia una bici 27.5 plus migliore proprio perché non è anche una 29er.

    Inoltre pensiamo che benché suoni una figata, in realtà non molte persone si comprano due forcelle e due coppie di ruote per cambiare setup. Se vi trovaste con un paio di ruote e forcella vaganti, allora avrebbe senso. Ma poiché le bici moderne stanno andando sul boost, la maggior parte delle persone non hanno ruote o forcelle boost che gli avanzano in garage.

    Di seguito cosa ha detto AJ:

    Queste Nobby Nic 2.8 incoraggiano un ingresso in curva veramente aggressivo. Far galleggiare la bici nelle sezioni di rocce e radici è pazzesco, inoltre è stabile e morbida da morire sui landing. Accoppiata con un interasse compatto… questa bici è qualcosa di pazzesco.
    Vernon Felton, Adventure Journal

    Compatibile Plus

    Abbiamo provato le gomme plus su diverse bici… Abbiamo usato diversi copertoni 3.2”, 3.0” e 2.8” ed abbiamo scoperto una dimensione radicalmente nuova di affrontare i terreni impervi.

    Il feedback dei rider ci diceva che le gomme plus al diventare più grandi rimbalzano e sono pesanti, quindi siamo giunti alla conclusione che le 29” plus e le 27.5” x 3.0-3.2 sono esagerate per la maggior parte delle persone.

    Il perfetto bilanciamento di trazione ottimale, assorbimento dei colpi, leggerezza e rotolamento, si trova attorno a 2.5-2.8. Grande a sufficienza per beneficiare del maggiore volume d’aria e trazione, ma non pesante o rimbalzante. Con una gomma da 2.8 leggera, le capacità della bici si impennano mentre peso/velocità/rotolamento sono minimamente compromessi.

    Una molla senza freno è il nemica del controllo.
    Colin Hughes, Lead Ibis Engineer

    Largo è bene ma troppo alto è male. L’altezza è semplicemente una molla senza regolazioni e questo diventa una noia più si acquista velocità. Galleggiano assorbendo gli ostacoli a basse velocità ma tutto si dissolve quando si prova a lasciare i freni su un terreno impervio. Dopo aver raidato un bel po’ di bici plus, il nostro ingegnere Colin ha commentato “Sono molto divertenti… finché non lo sono più”.
    Capiamo il fascino di tentare a sostituire una sospensione idraulica, è costosa e richiede manutenzione periodica, ma in termini di controllo in velocità, non ci sono sostituiti. Come nota extra, le gite in bike packing stanno acquistando popolarità, questa è una perfetta applicazione per i grossi copertoni plus.

    Abbiamo trovato che i numeri scritti sulla spalla hanno poco significato quando le si confronta. Le Schwalbe e le Maxxis 2.8 sono solo 3.8mm più alte che un pneumatico da 2.3 mentre le 3.0 sono 1cm più alte. Questo significa che con le 2.8 si guadagna la maggior trazione senza però rimbalzare e perdere di feeling in curva. Consentono anche di mantenere un carro di soli 425mm cosa che non sarebbe stata possibile se avessimo provato ad utilizzare più del 2.8.

    Sono semplicemente come gomme normali… con maggiore trazione
    Ha detto qualsiasi persona che ha provato la Mojo 3 con le gomme Plus da 2.8

    Puntando il manubrio in discesa

    Compatibile plus

    Entrambe le gomme Schwalbe 2.8 e Minion WT 2.5” danno la sensazione di essere molto veloci quando si va in discesa su questa bici. Abbiamo quindi provato se un copertone fosse meglio dell’altro in modo quantificabile. Abbiamo fatto run cronometrate sui trail locali comparando un setup di gomma con l’altro non solo in termini di feeling ma di tempo. Mentre entrambi garantiscono un infinità di trazione, le gomme hanno un feeling diverso sul trail: i Minion WT sono molto stabili e danno una confidenza eccezionale al rider. Percorrenza di curva e rapidi cambi di direzione sono dove questa gomma fa la differenza. La Schwalbe 2.8” con la sua carcassa più grossa e maggior volume d’aria, ama veramente arare i terreni sconnessi. Benchè le gomme siano totalmente diverse, siamo stati sorpresi dei tempi equi su più run, semplicemente ci sono arrivate in maniera totalmente diversa. La Maxxis sarà più veloce nei cambi di direzione e sezioni serpeggianti, mentre la velocità massima sarà più elevata con le gomme plus. Dipende veramente dalle preferenze personali e dallo stile di riding e dal terreno per determinare quale copertone scegliere.

    Considerazioni Finali

    Alla pressione che usiamo di solito su gomme da 2.8" (13-16psi), i cerchi larghi sono obbligatori.

    Alcuni, noi compresi, hanno montato le 27.5 plus sulla 29”. Infatti è così che abbiamo fatto alcuni test sulle gomme Plus. Come sopra menzionato, non siamo fan dei copertoni plus da 3.0 o 3.2”. Le gomme 27.5 plus che amiamo sono significativamente più piccole di una 29” quindi cambiare le ruote da 27.5 plus con le ruote da 29” su una bici studiata come 29er abbasserà il movimento centrale di 1.3cm. Le 29er con una buona maneggevolezza, oggi giorno hanno già un bb basso quindi montare una gomma da 2.8 Plus vorrebbe dire avere seri problemi in pedalata.

    Una nota finale sul setup plus della nostra Mojo 3: in termini di abilità in discesa, su tutti i colpi tranne che gli urti più grandi, sembra che la Mojo 3 da 130mm di corsa con gomme da 2.8” sia più o meno comparabile con i 150mm della Mojo HD3 con gomme da 2.3”. Le gomme larghe permettono alla Mojo 3 di scendere come una bici di categoria superiore. La differenza è che la Mojo 3 gestisce meglio salite e curve, grazie alla maggiore leggerezza e ad un BB più basso. E’ una macchina da guerra!

  • geometrie-M3

    Con forcella da 140mm
    MisuraAngolo SellaAngolo SterzoTubo SterzoTop Tube Eff.CarroAltezza M.C.StackReachPassoStandoverTrail
    Pollici mm
    S 14,4 366 74.6° 66.8° 85 580 425 335 578 419 1126 695 106
    M 16,9 430 73.6° 66.8° 105 600 425 335 592 423 1137 719 106
    L 18,7 476 73.6° 66.8° 117 620 425 335 602 438 1158 723 106
    XL 20,5 520 73.6° 66.8° 132 640 425 335 616 455 1180 750 106

     

    Tabella taglia consigliata
    MisuraSMLXL
    Altezza Rider 152–165 163–175 175–188 183–198
    Mojo 3 Nera
  • Telaio Mojo 3

    con ammortizzatore Fox DPS: € 3.480,00

    Kit di Montaggio Mojo 3

    XTX01XT WerxX01 WerxXTRx1 WerxXX1 WerxXTRx2 Werx
    Forcella Rock Shox Pike RCT3 Boost
    Ammort. Fox Float DPS Evol
    Ruote Easton Arc 30 Ibis 741
    Copertoni Maxxis 27.5 x 2.30 Minion DHF oppure Swalbe Nobby Nic Snakesking 650b+, 27.5x2.8"
    Freni Shimano XT
    ø180-160mm
    Guide RSC
    ø180-160mm
    Shimano XT,
    ø180-160mm
    Guide RSC
    ø180-160mm
    Shimano XTR,
    ø180-160mm
    Guide RSC
    ø180-160mm
    Shimano XTR
    ø180-160mm
    Pedivella RF Turbine Cinch, 24/36 Race Face Turbine Cinch, 30 RF Turbine Cinch, 24/36 Race Face Turbine Cinch, 30 RF Next SL, 32 Shimano XTR 24/34
    Trasmis. Shimano XT
    10SP, 11-36
    SRAM X01/X1
    11SP, 10-42
    Shimano XT
    10SP, 11-36
    SRAM X01/X1
    11SP, 10-42
    Shimano XTR
    11SP, 11-40
    SRAM XX1/X01
    11SP, 10-42
    Shimano XTR
    11SP, 11-40
    S. Sterzo Cane Creek 40 ZS44/ZS56
    Manopole Lizard Skin Logo
    Manubrio Ibis Carbon Hi-Fi, 760mm
    Attacco Thomson 40
    Reggisella KS LEV Integra
    Sella Ibis
    Prezzo € 6.550,00 € 6.790,00 € 7.950,00 € 8.190,00 € 9.250,00 € 9.590,00 € 9.490,00
    Prezzi e caratteristiche possono subire variazioni senza preavviso.
    Mojo 3 Go anywhere
  • Ammortizzatore

    Di seguito una veloce spiegazione sul nostro approccio al tuning dell’ammortizzatore.

    Mojo 3

    Il nostro obbiettivo era avere una sospensione che fosse sensibile nella prima parte (poichè questo aumenta la trazione alle basse velocità e nelle curve) ma che potesse sostenere i grandi urti senza far perdere il controllo della bici al rider.

    Abbiamo iniziato usando una minima compressione dell’idraulica così che potessimo isolare le caratteristiche della molla ad aria. Abbiamo provato un’ampia varietà di spacer interni, non solo nella molla ad aria positiva ma anche in quella negativa, fino ad ottenere un feeling molto morbido nella prima parte ma con un impennata curva di compressione nella parte finale della corsa. Una volta finalizzati i rapporti della molla ad aria, abbiamo aggiunto l’idraulica e testando differenti settaggi fino a trovare quello che raidando ci piacesse di più. Poiché la molla ad aria è ora così ben accoppiata con il rapporto di leva della sospensione, ed il DW link si pedala bene senza la necessità di avere un sacco di compressione che prevenga il bobbing, l’idraulica può essere molto leggera. Questo fa sì che la sospensione rimanga molto più efficace e trasmettendo un feeling di morbidezza e controllo. Si ha anche una sospensione efficiente in quanto l’ammortizzatore non perde di idraulica, scaldandosi meno se messo alla frusta.

    Un buon punto di partenza per misurare il sag dell'ammortizzatore è 13-15mm.

    Il Tuning alla Roxy

    Nel testare i prototipi, abbiamo trovato che i rider più leggeri (come Roxy) possono beneficiare di un tuning custom al fine di mantenere una performance della sospensione consistente a rider di peso diverso.

    A causa della minore pressione che un rider leggero usa, la molla ad aria non ha un ritorno così energico come succede per un rider pesante. Questo porta i rider leggeri ad avere un idraulica eccessiva. Volevamo inoltre mantenere la sensazione di morbidezza iniziale della Mojo 3 così entrambi i circuiti in compressione e ritorno sono stati modificati abbassando l’intervento dell’idraulica.

    Il risultato finale è che offriamo il “Roxy Tuning” come opzione a costo zero sia con il kit telaio che con bici completa. I rider sotto i 60Kg dovrebbero scegliere quest’opzione.

    Al contrario, i rider più pesanti possono rimuovere uno o due o-ring nella camera negativa per avere una maggiore resistenza al fine corsa.

Commenti (1)

Commenti chiusi